alessandrotricarico
photographer

Alessandro Tricarico

Alessandro Tricarico nasce sul Gargano nel 1986. Le prime fotografie le scatta a
Bolgona dove gestisce una camera oscura per 2 anni. Pubblica sul mensile
l’Europeo e sul quotidiano la Repubblica il suo primo lavoro sul movimento
stundentesco tra il 2010 e il 2011.


Nel 2012 supera a pieni voti il Master in fotogiornalismo presso la Scuola
Romana di Fotografica e vince, con un reportage sul campo profughi al confine
libico-tunisino, una borsa di studio presso l’Istituto Italiano di Fotografia di
Milano.


Tra il 2013 e il 2015, si trasferisce in Tunisia per raccontare lo strascico delle
rivolte arabe e lo sfruttamento nelle miniere di fosfato al confine algerino.
In quel periodo ho iniziato a collaborare regolarmente con varie testate, diventa
corrispondente per il Manifesto e pubblica sul Financial Times.

Dal 2016 torna a vivere nella sua terra in provincia di Foggia, puntando il suo
focus sui fatti che lo circondano e diventando un profondo conoscitore della
provincia, con particolare attenzione al subappennino Dauno.

Tra il 2018 e il 2020 ha lavorato a “Mediofondo Primavera”, un progetto ancora
in corso sul calo demografico nei piccoli borghi pugliesi. Questo progetto è stato
selezionato tra i 10 finalisti del categoria WORLD ITALY del World Report
Award 2019, promosso dal Festival della fotografia etica, tra oltre 600
partecipanti da tutto il mondo.

È tra i vincitori del bando PIN (Pugliesi Innovativi), con un progetto che si
chiama SIF, Scuola Itinerante di Fotografia, che ha l’obiettivo di portare
l’educazione all’immagine fotografica nelle zone depresse della provincia di
Foggia.



Archivio articoli


Follow me:
Instagram, Facebook

Contact: